DA VENERDÌ 1 DICEMBRE ARRIVA LA VERSIONE 2.0 DEL SITO DELLA FISAC GRUPPO INTESA SANPAOLO

Ciao a tutti.

A distanza di alcuni anni dalla nascita del portale FISAC del Gruppo Intesa Sanpaolo abbiamo deciso di procedere con un completo restyling dei nostri sistemi informativi che ne consentirà la fruizione con qualunque device portatile quali smartphone e tablet.

La filosofia della nostra comunicazione rimane la stessa e continua a basarsi su tempestività, completezza, decentramento, interattività e multicanalità.

Insomma continueremo a fornirvi in tempo reale tutte le news relative al settore e al Gruppo, sia quelle provenienti dalla Segreteria di Gruppo e di interesse generale, sia quelle provenienti dai vari Territori, comunque utili per capire cosa succede nelle diverse realtà che compongono il grande puzzle che è Intesa Sanpaolo. Lo faremo in modo aperto (consentendo commenti, domande, confronti in coda a ciascuna news) e sfruttando sia le nostre mailing list che i canali social (Facebook e Twitter) sempre più integrati nel nostro ecosistema informativo, anche con contenuti specifici e dedicati.

Quello che cambia è la fruibilità dei contenuti che abbiamo inserito in un layout più compatto e dinamico, dedicando attenzione alle novità, ma anche alle comunicazioni di servizio, prima fra tutte quelle relative alle varie scadenze che si susseguono freneticamente.

Da oggi inoltre inseriremo nella news l’intero contenuto dei nostri comunicati (pur conservando la possibilità di scaricarli in formato pdf), per rendere più lineare e dinamica la navigazione tra notizie e informazioni che nel mondo digitale sono e saranno sempre più interconnesse.

Abbiamo completato l’integrazione tra il nostro Sito di news e aggiornamenti con il Database di accordi e guide.

Infine abbiamo anche aggiornato la nostra newsletter collegata al sito. Quella precedente sarà dismessa chi desidera potrà riabbonarsi compilando il form di iscrizione che si trova in fondo della home page.

 

Ovviamente molte cose dovranno essere ulteriormente affinate: il completamento di un sistema informativo è solo il primo passo verso il successivo. Per questo non confidiamo nella vostra comprensione, che significherebbe chiedervi di accettare i nostri limiti, ma chiediamo invece il vostro aiuto per provare ogni giorno a spostarli un passo in avanti. In questi anni le vostre critiche ci sono state di incentivo, i vostri complimenti la nostra soddisfazione, e soprattutto l’interesse con cui ci seguite (oltre 10.500.000 visite da giugno 2010) sono la ragione del nostro lavoro di oggi e del nostro impegno per garantirvi informazioni veloci e di qualità per gli anni a venire.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

ESODO PERIMETRO INTESA SANPAOLO

L’azienda ha confermato l’uscita di 600/700 persone al 31/12/2017. La comunicazione ai colleghi interessati avverrà via mail entro venerdì 1 dicembre e le conciliazioni avverranno indicativamente a metà dicembre.
L’azienda non ha ancora completato l’analisi di tutte le domande pervenute, quindi la verifica della graduatoria delle 3000 uscite verrà effettuata nel corso di uno dei prossimi incontri.

Print Friendly, PDF & Email

Dati annuali del gruppo e segnalazioni su pressioni commerciali

Nel corso dell’incontro di oggi l’Azienda ha rappresentato l’informativa annuale prevista dal CCNL sui dati del personale del Gruppo, che al 31/12/2016 era composto da 89.126 persone di cui 64.322 in Italia, fornendo anche la disaggregazione per genere, inquadramenti, tipologia contrattuale.

Relativamente all’utilizzo del Lavoro Flessibile, l’Azienda ha dichiarato che viene fruito da circa 8.000 colleghi nel Gruppo, pari a oltre il 50% del personale appartenente alle strutture già abilitate.

Abbiamo richiesto all’azienda di attivarsi per estendere la possibilità di utilizzo del Lavoro Flessibile, intervenendo sulle “resistenze” ad oggi ancora presenti in alcune strutture.

Rispetto alla Formazione Flessibile abbiamo ancora una volta denunciato la difficoltà per i colleghi di poterne fruire. L’Azienda ha ribadito che la Formazione Flessibile va fatta in orario di lavoro e coinvolgerà i Responsabili sul corretto utilizzo dello strumento.

L’incontro è proseguito sulla verifica delle segnalazioni sulle pressioni commerciali pervenute alla casella “Iosegnalo”.

Anche alla luce degli argomenti maggiormente denunciati (reportistica e comportamenti), abbiamo richiesto all’Azienda un reale impegno di intervento sui Responsabili per superare la continua richiesta di dati con reportistica non ufficiale, quando sono già messi a disposizione strumenti aziendali (quali ABC).

CLICK QUI PER MAGGIORI DETTAGLI

Print Friendly, PDF & Email

ACCORDO SUL PVR 2017 RADDOPPIO DELLA QUOTA BASE

Abbiamo raggiunto oggi l’accordo sul PVR relativo al 2017, con erogazione a maggio 2018, per i dipendenti già del Gruppo Intesa Sanpaolo al 25 giugno.
La struttura del Premio è invariata ma abbiamo ottenuto un importo straordinario per il 2017, a riconoscimento dell’impegno profuso da tutti i lavoratori nella realizzazione degli obiettivi del Piano d’impresa, che andrà a raddoppiare il premio base per tutti.

Di conseguenza alle intese, il montante stanziato per il PVR 2017 (bonus pool) è il medesimo dell’anno scorso, ma viene stanziato un ulteriore montante, pari al 30% di quello complessivo, per finanziare l’importo straordinario per il 2017, in relazione al raggiungimento dell’obiettivo di distribuzione dei dividendi previsto nel Piano.
La struttura del Premio prevede sempre l’erogazione di un premio base legato ai risultati di Gruppo, un premio aggiuntivo legato agli obiettivi di Divisione ed un premio di eccellenza.

Abbiamo ottenuto di abbassare la percentuale di salvaguardia per accedere al PVR che diventa il 90% del raggiungimento del budget.
Alla quota del premio base si aggiungono ulteriori 300 euro, per un ammontare quindi totale di 600 euro (700 euro per le RAL inferiori ai 35.000 euro).
Le cifre previste per l’erogazione della quota di premio aggiuntivo, suddivise per ruoli professionali, sono le medesime dello scorso anno.
Per garantire la detassazione del premio, alla luce della normativa in materia, sono stati inseriti anche alcuni obiettivi di natura qualitativa, quali lo sviluppo della multicanalita’, l’utilizzo degli strumenti di conciliazione tempi di vita e di lavoro e l’estensione del lavoro flessibile.
Entro il primo semestre 2018 ci confronteremo per definire forme di riconoscimento del premio mediante servizi di welfare di più ampia fruibilità, quali ad esempio buoni spesa/benzina, sempre nell’ambito delle previsioni fiscali vigenti.
Rimangono invariate tutte le previsioni normative già presenti nei precedenti accordi.

In via eccezionale il premio verrà erogato anche al personale che andrà in esodo, ancorché non sia più in servizio a maggio 2018.
Con la sottoscrizione di questa intesa si chiude il ciclo di contrattazione dei Premi correlati al Piano di Impresa, di cui fa parte anche il piano di investimento Lecoip, la cui erogazione è confermata per aprile 2018.

Print Friendly, PDF & Email

Analisi del Protocollo integrazione ex Banche Venete

In data 15 novembre abbiamo sottoscritto il Protocollo di armonizzazione per le ex Banche Venete. Le normative definite trovano applicazione al cosiddetto “Perimetro ex Banche Venete”, cioè al personale confluito in ISP in data 26 giugno 2017 e già dipendente di Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca Nuova, Banca Apulia, SEC e Servizi Bancari.

Abbiamo ritenuto di produrre un approfondimento completo sui contenuti del protocollo, fornendo anche tabelle di raffronto utili alla comprensione delle ragioni del percorso contrattuale posto in essere.

Gli obiettivi prioritari della Delegazione della Fisac CGIL Nazionale e di Gruppo erano la difesa dell’occupazione, a partire dai Tempi Determinati, il contenimento e la sostenibilità della mobilità straordinaria, un sacrificio economico limitato alle fasce retributive più alte che non scaricasse sulla generalità dei lavoratori le colpe della dirigenza, un percorso certo di armonizzazione dei trattamenti economici e normativi per i nuovi colleghi.

Qui potete trovare tutti i dettagli

 

Print Friendly, PDF & Email