30 GIUGNO – SCADENZE FONDO SANITARIO INTEGRATIVO

FSI_LogoIn via eccezionale, entro il 30 giugno 2016 possono richiederne l’iscrizione al Fondo Sanitario Integrativo i dipendenti in servizio che non si sono mai iscritti o hanno revocato l’iscrizione al momento dell’assunzione.

Il 30 giugno è l’ultimo termine anche per poter presentare le richieste di rimborso al Fondo Sanitario Integrativo di documenti di spesa relativi al 2015 già presentati entro il termine regolare del 31 marzo 2016 e respinti in quanto irregolari. Per il rispetto della scadenza, fa fede la data di pervenimento della richiesta di rimborso, inoltrata anche a mezzo raccomandata o corriere (in tal caso, fa fede la data di spedizione).

PER APPROFONDIRE LE QUESTIONI RELATIVE AL FONDO SANITARIO POTETE CONSULTARE ANCHE LA NOSTRA GUIDA SPECIFICA (CLICK QUI)

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO – Approvato il Bilancio 2015

Senza titolo-1L’Assemblea dei Delegati del Fondo Sanitario di Gruppo ha approvato oggi il bilancio 2015.

Le domande di rimborso dei 203.699 iscritti, compresi i familiari, sono state 519.457 per oltre 135 milioni di euro di prestazioni liquidate.

Il bilancio chiude con un avanzo di 14,8 milioni di euro, di cui:

  • € 8.919.925 per la gestione attivi, già dedotto il contributo di solidarietà di € 6.826.114 versato alla gestione quiescenti;
  • € 5.889.080 per la gestione quiescenti.

Pertanto settimana prossima è prevista la liquidazione dell’intera quota differita sia per gli attivi che per i pensionati.

Ricordiamo che il buon andamento della gestione del Fondo Sanitario ha consentito di migliorare da quest’anno alcune prestazioni:

  • ampliamento dei massimali per gli occhiali e cure dentarie per le famiglie numerose;
  • previsione di un massimale triennale per cure dentarie rilevanti;
  • introduzione in via sperimentale del rimborso di farmaci non previsti dal SSN per patologie oncologiche, virali e degenerative.

CLICK QUI PER LA NOSTRA GUIDA SUL FONDO SANITARIO INTEGRATIVO

Inoltre, dopo l’iniziativa di prevenzione cardiovascolare “I Colori della Salute”, è in corso l’analisi per una nuova campagna di prevenzione rivolta alle donne contro il rischio dell’osteoporosi.

Riteniamo il Fondo Sanitario un elemento indispensabile per costruire serenità e sicurezza per i lavoratori del Gruppo: i dati di bilancio, gli interventi finora attuati, le campagne di prevenzione e il continuo lavoro di analisi per un miglioramento delle prestazioni complessive sono passi importanti in questa direzione.

Milano, 23 giugno 2016

FISAC-CGIL GRUPPO INTESA SANPAOLO

Novità busta paga giugno

busta-paga-lavoro-guida-alla-letturaCome d’uso, vi inviamo un estratto della news aziendale relativa alle novità in busta paga giugno

Giornate di solidarietà obbligatorie previste dall’accordo  del 19 ottobre 2012  – liquidazione anticipo.
Con lo stipendio di giugno si procede con voce 5IB9 all’erogazione dell’anticipo a carico Azienda del corrispettivo economico per le giornate di sospensione attività, pari al 60% della trattenuta effettuata nel corso dell’anno 2015, previste dal Protocollo Occupazione e Produttività  19/10/2012 ed effettuate dal Personale appartenente alle aree professionali ed ai quadri direttivi  che non avevano effettuato l’assenza obbligatoria entro il 31/12/2014.
Tale anticipo sarà poi regolarizzato una volta ottenuta l’autorizzazione da parte di INPS.

PVR –  Tassazione agevolata del 10%
E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 maggio 2016 il Decreto  25 marzo 2016 che disciplina l’erogazione di premi di risultato con tassazione agevolata e che stabilisce, per l’anno 2016,  limiti di reddito e di importo:

  • limite di reddito (relativo all’anno 2015): 50.000 euro
  • importo massimo detassabile nell’anno 2016: 2.000 euro

Con il mese di giugno 2016 è stata applicata la tassazione agevolata del 10% agli aventi diritto, con riferimento alle somme erogate a titolo di PVR (cedolino online – Sezione Fiscale – casella Imp.10%  imponibile detassabile  PVR).

Con voce 94BE  Restituzione Tassazione Distinta su PVR,  è stata indicata la maggiore imposta trattenuta nel mese di maggio e compensata con il cedolino di giugno.

PVR – Trattenuta sindacale
Con voce 9PVR sono state trattenuti i contributi sindacali dovuti sul PVR erogato nel mese di maggio.

ATTENZIONE! Non inserire il riposo turno C nel giorno ex festività del 29 giugno (e questione “ferie assoggettate”)

GUIDA FERIEVi ricordo di non far coincidere la giornata di riposo nel Turno C nelle filiali Flexi con una ex festività soppressa, in modo da evitare riduzioni del numero delle giornate di permesso ex festività.
Poiché il 29 giugno (S. Pietro e Paolo) è una giornata di festività soppressa, ricordo ai colleghi che effettuano il Turno C (lavoro al sabato) di concordare il recupero del giorno di riposo in altro giorno della settimana. Ovviamente questo promemoria non vale per il comune di Roma, per il quale il 29 giugno è una giornata di festività a tutti gli effetti.

Con l’occasione,  una breve nota in relazione alla comunicazione aziendale di ieri in merito alle cosiddette “ferie assoggettate”.
Come ricordato nella comunicazione in questione, le disposzioni INPS prevedono che le ferie non fruite entro 18 mesi dalla maturazione siano assoggettate (sia per la parte del lavoratore che per quella aziendale) all’imposizione previdenziale. Quindi l’Azienda, nella busta paga di giugno, provvederà ad applicare la trattenuta previdenziale per l’intero controvalore delle giorante di ferie relative al 2014 non ancora fruite. Tale imposizione sarà “restituita” al momento della fruizione.

Vi ricordo anche che per approfondimenti potete consultare la nostra guida a Ferie, Ex Festività e PCR.

Cari saluti.

Claudia Stoppato