Novità busta paga di luglio

busta pagaAllo scopo di darne la massima diffusione, vi proponiamo un estratto della news aziendale relativa alle novità busta paga di luglio.

Liquidazione delle risultanze relative al modello 730
Con il cedolino di luglio sono state liquidate le risultanze delle dichiarazioni dei redditi mod. 730/2015  effettuate tramite CAF o professionisti abilitati, datore di lavoro, o direttamente sul sito dell’ Agenzia delle Entrate utilizzando il modello precompilato; vengono erogati o trattenuti gli importi indicati nel prospetto di liquidazione.
Sono state elaborate tutte le dichiarazioni presentate tramite datore di lavoro e quelle pervenute ad AdP da parte dell’Agenzia delle Entrate entro il giorno 15 luglio u.s.
Si segnala che, nel caso in cui la retribuzione di competenza del mese di luglio non risulti sufficiente per trattenere l’intero importo dovuto, sia relativamente al  pagamento in unica soluzione che al pagamento rateale, la parte residua sarà trattenuta dalla retribuzione erogata nel mese successivo e, in presenza  di ulteriore incapienza, dalle retribuzioni dei successivi mesi del 2015. 
Il pagamento differito comporta l’applicazione dell’interesse in ragione dello 0,40% mensile, trattenuto anch’esso dalla retribuzione e versato in aggiunta alle somme cui afferisce.
I colleghi che hanno scelto di rateizzare il conguaglio “da trattenere” (rigo 161 del 730-3 Prospetto di liquidazione) originato dalla contemporanea presenza di importi a credito ed a debito troveranno una nuova esposizione delle voci sul cedolino stipendio. Tale modalità fa sì che la somma algebrica delle voci sia uguale, mese per mese, all’importo del conguaglio “da trattenere” suddiviso per il numero di rate prescelto.
Le operazioni di liquidazione proseguiranno anche nei prossimi mesi e fino alla chiusura degli stipendi di dicembre. 

Modello 730 – rimborsi superiori a euro 4.000 effettuati dall’Agenzia delle Entrate
In caso di rimborso complessivamente superiore a 4.000 euro, anche determinato da detrazioni per carichi di famiglia e/o eccedenze d’imposta derivanti da precedente dichiarazione, verranno effettuati controlli preventivi da parte dell’Agenzia delle Entrate entro 6 mesi dalla scadenza dei termini previsti per la trasmissione delle dichiarazioni. Il rimborso che risulterà spettante al termine delle operazioni di controllo preventivo verrà direttamente erogato da parte della stessa Agenzia delle Entrate.
I colleghi interessati trovano tale importo indicato al  rigo 164 del 730-3 (prospetto di liquidazione)
Tale controllo non viene effettuato se il “730” è stato presentato tramite CAF, professionista abilitato o se è stato presentato il 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate senza modifiche direttamente dal contribuente o tramite sostituto di imposta.

Contributo ordinario per finanziamento prestazioni del Fondo di Solidarietà del Credito
Con circolare n. 90 del 6 maggio 2015 l’Inps ha emanato le regole per il finanziamento delle prestazioni del Fondo di Solidarietà del Credito che prevedono una contribuzione complessiva pari allo 0,20% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali e assistenziali con contributo di un terzo della stessa  a carico del lavoratore.
Dal mese di maggio 2015 è stata applicata la trattenuta aggiuntiva, pari allo 0,067%, in aggiunta ai contributi Inps già trattenuti (contributo 9,19% + contributo 0,067% = nuova aliquota contributiva 9,257%). 
Analogo aumento (pari allo 0,067%) è stato applicato ai colleghi con contribuzione ex CPDEL e ex INPDAI.
Il contributo è dovuto dal mese di luglio 2014 e con il cedolino di luglio 2015 sono state trattenute le contribuzioni arretrate con le seguenti voci: 
•         con voce 94AS – Ctr.Arr.F.Solid.Dip‘14 il contributo a carico dipendente per il periodo luglio / dicembre 2014;
•         con voce 95AS – Ctr.Arr.F.Solid.Dip‘15  il contributo a carico dipendente per il periodo
•         gennaio / aprile 2015.

Assegno per il nucleo familiare – ANF
Sono state applicate le nuove tabelle INPS valide per il periodo 01/07/2015 – 30/06/2016 relative agli Assegni per il Nucleo Familiare.
Sono stati azzerati i diritti di liquidazione relativi al periodo precedente (fino al 30/06/2015) e sono iniziate le liquidazioni degli ANF per le prime pratiche complete inviate e validate.
La liquidazione delle domande proseguirà per tutti i prossimi mesi

Aggiornamento Guida Maternità, Paternità, Adozione

GUIDA MATERNITADopo avervi fornito passo passo i vari aggiornamenti provenienti dall’incrocio del Decreto 80/15 con le circolari e i messaggi (anche facebook!) dell’INPS, ho aggiornato integralmente la Guida alla Maternità, con particolare riferimento (ma non solo) a tutte le novità collegate al congedo parentale.

Per consultare la guida (le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo) potete fare click qui

Come al solito sono disponibile per approfondimenti e consulenze…

 

ISGS: parte Digital Factory

digitalOggi si è svolto l’incontro annuale dedicato a ISGS, previsto dal Protocollo delle Relazioni Sindacali, relativo alla situazione complessiva dell’azienda ed al suo coinvolgimento nel Piano d’Impresa del Gruppo.  In particolare il Dott. Fraternali, responsabile dell’Area Strategie Operative Integrate, ha illustrato la nuova struttura di ISGS emanata il 6/7 e la creazione della Digital Factory.
L’Azienda ha dichiarato che ISGS continua ad essere la macchina operativa del Gruppo ed ha un ruolo strategico nello sviluppo del Piano d’Impresa: il ridisegno organizzativo risponde ad esigenze di razionalizzazione e semplificazione e non cambia il perimetro delle attività che vengono svolte. Per far fronte al forte impatto che l’evoluzione tecnologica ha sul mercato bancario, l’Azienda ha deciso la digitalizzazione completa dei processi.
A tal fine è stata costituita in ISGS la nuova unità organizzativa denominata Digital Factory che ha l’obiettivo di ridisegnare in ottica digitale i 40 processi principali della Banca, che impegnano l’80% della potenza operativa, ripensandoli da zero.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

CLICK QUI PER LE SLIDE DIGITAL FACTORY

CLICK QUI PER LE SLIDE ISGS E IL PIANO D’IMPRESA

Congedo parentale a ore: l’INPS dovrebbe aver avviato le procedure

inps famigliaOggi sulla pagina FB dell’INPS è stato pubblicato un post sulla possibilità di procedere alla richiesta del congedo parentale ad ore. Qui sotto vi pubblico il rimando al post in questione:

#CongedoParentaleAOre: dal 16 luglio è online la procedura per richiederlo, aggiornato in base alla nuova…

Posted by INPS per la Famiglia on Martedì 21 luglio 2015

In giornata approfondirò la questione e poi provvederò a un aggiornamento complessivo della Guida alla Maternità.

Analisi tecnica della posizione aziendale sui ruoli professionali

analisitecnicaNel corso degli incontri della settimana scorsa l’Azienda ha illustrato la sua posizione in merito ai Ruoli professionali.

Data la complessità della materia, vi forniamo un primo approfondimento dell’illustrazione fatta dall’azienda della sua posizione, in relazione alle slide consegnate durante gli incontri.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI 

Modalità operative transitorie prolungamento congedo parentale per figli disabili

GUIDA MATERNITACon il messaggio 4805 del 16/7/15, l’INPS ha individuato le modalità di presentazione della domanda nel periodo transitorio, relative al prolungamento del congedo parentale per figli con disabilità in situazione di gravità (elevazione dei limiti temporali di fruibilità da 8 a 12 anni).

Nella  pagina della mia guida alla maternità (click qui) potete trovare una nota in materia e il rimando al testo completo della circolare.

Borse di studio figli: da oggi e fino al 30 settembre le richieste

guida assegni di studioDa oggi e fino al 30 settembre è possibile inserire le domande per gli assegni di studio per i figli relative all’anno scolastico 2014/2015. Come d’uso vi riportiamo un estratto della relativa news aziendale e vi ricordiamo che per dubbi e approfondimenti potete consultare anche la nostra guida in materia (click qui per accedervi)

L’Amministrazione del Personale segnala che da oggi è possibile inserire le richieste relative all’anno scolastico 2014/2015 utilizzando l’applicativo “Richiesta assegni di studio” disponibile nella nostra Intranet selezionando l’icona Intesap e seguendo il percorso Employee Self Service > Sportello Dipendente.
Allo stesso percorso, per un corretto utilizzo dell’applicativo, è disponibile il “manuale operativo richiesta assegni di studio” che illustra le funzionalità a disposizione dei colleghi.
Per maggiori informazioni sono disponibili le FAQ e la normativa di riferimento all’interno della sezione “Assegni di studio” in Persona > Presenze e retribuzioni.
Dalla sezione si accede direttamente all’applicazione, che rimarrà a disposizione dei colleghi fino al 30 settembre. Solo in caso di impossibilità all’utilizzo della procedura online (es. personale lungo assente o privo di accesso alla nostra Intranet) potrà essere utilizzata la modalità di invio della richiesta in formato cartaceo.
Le tipologie di borse di studio che possono essere richieste sono unicamente quelle previste dall’art. 62 del CCNL 19 gennaio 2012 così come rinnovato dall’Accordo del 31 marzo 2015.
Per poter essere regolarmente riconosciute le richieste inserite dovranno trovarsi nello stato “Inviata” entro il 30 settembre 2015.  Le richieste non inserite, o che si troveranno unicamente nello stato “Salvata” dopo tale termine, non dando titolo al beneficio, non saranno prese in considerazione.
Per eventuali esigenze di assistenza operativa e gestionale è attivo il Ticket Web (box Help Desk dell’home page Intranet > Ticket Web > PERSONALE/INTESAP e Problema > X05 – AdP ASSEGNI DI STUDIO).

Prosegue il confronto: l’ipotesi aziendale sui ruoli professionali

RUOLINel corso degli incontri del 14, 15 e 16 luglio è proseguito il confronto avviato su Vap 2014, Premio di risultato 2015, ruoli professionali, pressioni commerciali.

L’Azienda ha illustrato la propria posizione su ruoli professionali e trattamenti indennitari.

In questa fase, l’Azienda si è focalizzata su alcune figure professionali delle filiali, rinviando ad ottobre il confronto su altre Strutture/Divisioni del Gruppo.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

 

Proposta comitato welfare su assenze dal servizio

ASSENZENel corso dell’incontro del 9 luglio, l’Azienda ha presentato la sintesi dei lavori del Comitato Welfare in materia di “assenze dal servizio”. L’obiettivo condiviso tra le parti è di introdurre nuovi strumenti normativi e nuove opportunità per soddisfare le crescenti e molteplici esigenze dei colleghi di conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, integrando la già ampia normativa contrattuale e di legge in materia di permessi, congedi e aspettative.

Ricordiamo che anche questo argomento è parte integrante della trattativa in corso a livello di gruppo e che, pertanto, le soluzioni che si individueranno potranno tradursi in normativa applicabile solo in presenza di un accordo complessivo.

Le proposte elaborate dal Comitato Welfare si possono suddividere in quattro aree di intervento: banca del tempo, sospensione volontaria dell’attività lavorativa, permessi per gravi patologie, altri permessi e finanziamento aspettativa non retribuita.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

Oggi la firma definitiva sul nuovo CCNL

firmaQuesta mattina, prima dell’inizio dell’assemblea dell’Abi, è stata definitivamente firmata l’ipotesi di intesa relativa al rinnovo del contratto del credito. Con la firma apposta oggi si è così sciolta la riserva e il contratto entra in vigore con decorrenza dal primo aprile”. A darne notizia è il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, in merito all’intesa sul contratto del credito raggiunta nella notte del 31 marzo scorso.
La firma di oggi arriva dopo le assemblee di mandato che abbiamo svolto sull’intesa e che si sono concluse con lo straordinario risultato di consenso tra le lavoratrici e i lavoratori pari al 96,1%. Il contratto, formalmente sottoscritto oggi, verrà nelle prossime settimane sottoposto alla stesura tecnica”, conclude Megale.