Aggiornamento Guida Previdenza Generale

Il nostro Esperto Giampiero Reccagni ha aggiornato la Guida alla Previdenza Generale.

L’aggiornamento riguarda la recente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dei Decreti Attuativi relativi ai “BENEFICI PER I  LAVORATORI PRECOCI” e all'”APE SOCIALE”.

L’INPS ha, di conseguenza, emanato le Circolari n. 99/2017 e n. 100/2017.

In caso di maturazione dei requisiti entro il 31/12/2017, la domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso ai benefici deve essere presentata entro il 15/7/2017.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo  e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

CLICK QUI PER ACCEDERE ALLA GUIDA

Banche Venete. Megale: è importante e positiva la disponibilità di Intesa Sanpaolo

Il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, definisce “importante e positiva la disponibilità messa in campo da Intesa San Paolo per risolvere la situazione di crisi di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza”.
Secondo il dirigente sindacale “solo così, con la scelta dell’Ad Messina, si mettono in  sicurezza le due banche venete e si opera anche nell’interesse generale del Paese. Così si potrà superare uno stato d’incertezza che dura ormai da troppo tempo, e si potrà dare finalmente uno sbocco al confronto aperto da mesi con Bruxelles”.
“Siamo consapevoli – prosegue il segretario generale della Fisac Cgil – dei problemi e delle difficoltà che comporta l’insieme dell’operazione. Per questo il Governo deve fare fino in fondo la sua parte garantendo tutte le condizioni per evitare drammi sociali sul fronte dell’occupazione. In ogni caso – conclude – saremo unitariamente a Bruxelles l’11 luglio per sostenere le nostre ragioni dinanzi alla commissione europea”.

Mensilizzazione ex premi di rendimento ex Gruppo Intesa, Banca CR Firenze e Casse del Centro

L’Azienda ha proposto, in coerenza con il percorso di armonizzazione, di mensilizzare gli ex premi di rendimento, previsti da normative aziendali e attualmente erogati ancora in un’unica soluzione ai colleghi che facevano parte degli ex Gruppo Intesa, Banca CR Firenze e Casse del Centro (circa 16.000 persone).
Abbiamo immediatamente chiesto l’attivazione di una commissione tecnica che, partendo dall’esame degli accordi integrativi aziendali originari, approfondisca tutti gli aspetti di natura economica e normativa dell’eventuale mensilizzazione.
Fin da subito abbiamo comunque dichiarato che qualsiasi intervento dovrà essere improntato all’assoluta invarianza dei riconoscimenti economici spettanti ai colleghi interessati, a partire dalla dinamicità dei trattamenti stessi.
Riteniamo che la rivisitazione delle modalità di riconoscimento del premio extra-standard debba essere strettamente collegata con la rivalutazione delle voci retributive per tutte le lavoratrici e lavoratori del nostro Gruppo, come previsto in sede di rinnovo del Contratto nazionale.
Il primo incontro tecnico della Commissione si terrà il prossimo 12 luglio.
Vi terremo informati degli sviluppi.

CLICK QUI PER LA VERSIONE IN .PDF

Inizia la restituzione imposta di bollo 2016

L’azienda ha comunicato che da oggi 21 giugno inizieranno progressivamente le attività di riconoscimento dell’agevolazione in relazione alle imposte di bollo sui depositi fino a un controvalore massimo di 34,20 euro con accredito sul c/c.

Anche per il 2016 il riconoscimento dell’agevolazione, fino alla concorrenza massima di 34,20 euro, avverrà in unica soluzione con valuta 31 dicembre 2016.

L’agevolazione varrà per i soli prodotti finanziari custoditi in Depositi Amministrati, Rubriche Fondi e Rubriche Pronti Termine identicamente intestati (con priorità ai prodotti finanziari intestati al singolo collega in servizio, esodo e quiescenza) e appoggiati sul conto di accredito dello stipendio (Tipo A) o su conto corrente di Tipo B.

Per tutti gl iapprfondimenti relativi alle Condizioni agevolete per i Dipendenti, puoi consultare la Guida CONDIZIONI AGEVOLATE E FINANZIAMENTI

L’azienda ha pubblicato la policy sulla formazione da casa

Come abbiamo preannunciato venerdì scorso, proseguono i passi per l’avvio della Formazione da casa. Oggi l’azienda ha pubblicato la policy, spcificando che la Formazione Flessibile:

“si può effettuare attraverso la piattaforma aziendale in orario di lavoro ma “da casa”, ovvero in un luogo privato, anche diverso dal proprio domicilio, purché concordato con il proprio Responsabile. È importante definire di volta in volta e per tempo con il proprio Responsabile la programmazione della Formazione Flessibile da casa, nonché la relativa durata. Si può fruirne con:
pc portatile aziendale
tablet assegnato personalmente o in condivisione all’interno della filiale.”

CLICK QUI PER LA POLICY SULLA FORMAZIONE FLESSIBILE