FISAC CGIL Piemonte

Aggiornamento Guida Permessi. Estensione concessione alcuni permessi e congedi

guida permessiLa nostra esperta Claudia Stoppato ha aggiornato la Guida Permessi. In particolare sono state approfondite le questioni relative all’estensione di alcune fattispecie di permessi a tutti i componenti dello stato di famiglia, comprese le convivenze GLTB, nonché la concessione della licenza matrimoniale anche in caso di matrimoni GLTB all’estero o matrimoni con rito religioso per le confessioni che hanno stipulato un’intesa con lo stato italiano.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Claudia è a vostra disposizione per approfondimenti e consulenze personalizzate.

CLICK QUI PER ACCEDERE ALLA GUIDA

Un passo avanti contro le discriminazioni: i testi

no alle discriminazioniIeri, nel nostro gruppo, è stato siglato un protocollo quadro allo scopo di agire per:

Nell’ambito di questo quadro di riferimento è stato siglato un accordo per la concessione della licenza matrimoniale anche alle coppie omosessuali (o più correttamente GLBT) che contraggono matrimonio all’estero o alle coppie eterosessuali che contraggono matrimonio con rito religioso per le confessioni che hanno stipulato un’intesa con lo stato italiano (Valdese, Chiese Avventiste, Assemblee di Dio, Ebraica, Evangelica Battista.  Inoltre, si è convenuto che al convivente di fatto (anche in questo caso sia per le relazioni eterosessuali che per quelle GLBT) sia estesa la regolamentazione in materia di provvidenze economiche a favore dei portatori di handicap grave.

CLICK QUI PER IL TESTO DEL PROTOCOLLO QUADRO

CLICK QUI PER L’ACCORDO SUL CONGEDO MATRIMONIALE E LE PROVVIDENZA PER FAMILIARE CON HANDICAP

N.B.: in giornata inseriremo i testi di tali accordi nel nostro DB Accordi

 

 

 

INCLUSIONE e PARI OPPORTUNITÀ per la tutela dei valori di tutti i colleghi

2014-07-24_213653Oggi è stato sottoscritto un innovativo Protocollo sull’Inclusione e sulle Pari Opportunità nell’ambito del welfare di Gruppo, con il quale saranno promosse intese collettive a favore di una politica di attenzione alla persona e alla famiglia.

Nel Protocollo è stato condiviso di:

 

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

 

 

 

Modello di servizio delle Filiali Imprese

2014-07-24_194250Oggi si è svolto un incontro con l’Azienda che ha fornito le prime indicazioni sul nuovo Modello di Servizio per le imprese.
Il primo passaggio riguarderà la segmentazione della clientela imprese e small business “core”, in base alla complessità dei bisogni e crescita attesa. Pertanto la clientela sarà suddivisa in:

 

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

 

 

Novità busta paga di luglio

busta pagaAllo scopo di favorirne la diffusione, pubblichiamo il consueto estratto della comunicazione aziendale in merito alle novità presenti nella busta paga di luglio.

Liquidazione delle risultanze relative al modello 730 Con il cedolino di luglio sono state liquidate le dichiarazioni dei redditi mod. 730/2014 (effettuate sia  tramite CAF che direttamente tramite il datore di lavoro); vengono erogati o trattenuti gli importi indicati nel prospetto di liquidazione. Sono state elaborate tutte le risultanze delle dichiarazioni presentate tramite datore di lavoro e quelle delle dichiarazioni presentate tramite CAF e professionisti abilitati pervenute ad AdP da parte dell’Agenzia delle Entrate entro il giorno  10 luglio u.s. Si segnala che, nel caso in cui la retribuzione di competenza del mese di luglio non risulti sufficiente per trattenere l’intero importo dovuto, sia relativamente al  pagamento in unica soluzione che al pagamento rateale, la parte residua sarà trattenuta dalla retribuzione erogata nel mese successivo e, in presenza  di ulteriore incapienza, dalle retribuzioni dei successivi mesi del 2014. Il pagamento differito comporta l’applicazione dell’interesse in ragione dello 0,40% mensile, trattenuto anch’esso dalla retribuzione e versato in aggiunta alle somme cui afferisce. Le operazioni di liquidazione proseguiranno anche nei prossimi mesi e fino alla chiusura degli stipendi di dicembre.

Modello 730 – rimborsi superiori a euro 4.000 effettuati dall’Agenzia delle Entrate L’Agenzia delle Entrate, entro 6 mesi dalla scadenza dei termini previsti per la trasmissione delle dichiarazioni, effettuerà  controlli preventivi, anche documentali, in caso di rimborso complessivamente superiore a 4.000 euro, in presenza di detrazioni per carichi di famiglia e/o eccedenze d’imposta derivanti da precedente dichiarazione.  Il rimborso che risulterà spettante al termine delle operazioni di controllo preventivo verrà direttamente erogato dall’Agenzia delle Entrate. I colleghi interessati trovano tale importo indicato al  rigo 164 del 730-3 (prospetto di liquidazione)   Premio Sociale In relazione alle scelte effettuate dai colleghi, si è provveduto ad erogare quanto previsto come di seguito indicato: 

  Assegno per il nucleo familiare – ANF Sono state applicate le nuove tabelle INPS valide per il periodo 01/07/2014 – 30/06/2015 relative agli Assegni per il Nucleo Familiare. Sono stati azzerati i diritti di liquidazione relativi al periodo precedente (fino al 30/06/2014) e sono iniziate le liquidazioni degli ANF per le prime pratiche complete inviate e validate. La liquidazione delle domande proseguirà per tutti i prossimi mesi.

ALI – addebito delle quote associative Con voce 3R51 -  ALI 2014 ACC 7.2.2013  è effettuata la trattenuta pari a euro 10,00 ai sensi dell’art 3 dell’Accordo Sindacale sottoscritto tra le fonti Istitutive in data 7 febbraio 2013 in base al quale  a decorrere dal 1° gennaio 2014 – con riferimento alle Società del Gruppo Intesa Sanpaolo ricomprese nel “perimetro Italia – sono iscritti quali Soci ordinari all’Associazione Lavoratori Intesa Sanpaolo”: 

  Per eventuali informazioni è possibile inviare una email a assistenza@alintesasanpaolo.com.

Megale commenta la nomina di Profumo capo delegazione ABI: ora contratto

profumo“Una scelta di alto profilo sia sul piano delle competenze che su quello delle idee”. Così il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, commenta la nomina di Alessandro Profumo alla presidenza del comitato sindacale e del lavoro, organo dell’Abi che gestisce la trattativa con le parti sociali sul contratto.
Megale, che esprime le proprie “congratulazioni” e gli “auguri di buon lavoro”, chiede al neo presidente “un cambiamento ed una svolta da parte di Abi per giungere in tempi non lunghi al rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori bancari, sulla base della piattaforma presentata e accompagnata dal progetto di nuovo modello di banca”.
“Le nostre priorità – sottolinea il leader dei bancari della Cgil – continuano ad essere: la difesa degli attuali livelli occupazionali; il rafforzamento dell’area contrattuale; la tutela del potere di acquisto e le prospettive per l’occupazione giovanile”.
“Per questo – conclude Megale – mi auguro, che pur in presenza di una situazione di crisi del Paese ancora molto forte, il neo presidente sia in grado nei prossimi mesi di realizzare le condizioni per il rinnovo del contratto di lavoro degli oltre 300 mila addetti del settore”.

CLICK QUI PER I RILANCI DELLE AGENZIE DI STAMPA

Guida maternità: approfondimento sulle dimissioni della madre

guidamaternitàLa nostra esperta Claudia Stoppato ha aggiornato la guida Maternità, Paternità, Adozione. In particolare ha introdotto alcune precisazioni sule previsioni in caso di dimissione della madre entro il primo anno di vita del bambino: convalida delle dimissioni e copertura ASPI.

Come al solito le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo, e come sempre Claudia è a vostra disposizione per approfondimenti e consulenze personalizzate.

CLICK QUI PER ACCEDERE ALLA GUIDA

Accordo registrazioni ordini telefonici

accordo registrazioniNel nostro DB Accordi il testo dell’accordo del 17 luglio sulle modalità di registrazione degli ordini telefonici e sulla possibilità di riascolto dei medesimi. Completo delle relative schede tecniche.

CLICK QUI PER IL DB ACCORDI

Contact Unit

2014-07-18_075827Nell’incontro del 17 luglio l’Azienda ha dato una prima informativa sul progetto di multicanalità integrata che riguarderà la Contact Unit.

Come previsto dal Piano d’Impresa, il progressivo orientamento della Contact Unit verso l’attività commerciale, iniziato a dicembre 2012, proseguirà con un ruolo più attivo nella relazione con il cliente e con gli stessi strumenti presenti in filiale. Pertanto, oltre all’attività di promozione e consulenza, verrà data la possibilità di “concludere” il contratto con il cliente……

 

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

 

 

Filiali flexi: chiuse sabato 16 agosto e sabato 27 dicembre

chiusoAbbiamo chiesto e ottenuto la chiusura delle Filiali Flexi nei giorni di sabato 16 agosto e sabato 27 dicembre.

Apprendisti: assenze e posticipo della conferma

giovin tassoCi sono pervenute alcune richieste di chiarimento da parte di Colleghi in Apprendistato in merito all’eventuale posticipo della conferma a seguito di assenze.

Di fatto ogni causale di assenza dal lavoro è conteggiata ai fini della proroga, tranne 4 specifiche fattispecie. Vi forniamo l’elenco di queste uniche causali di assenza che non incrementano il contatore di assenza ai fini dello slittamento dell’apprendistato:

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

Chiusa la procedura Banca Monte Parma: armonizzazione e niente licenziamenti

accordobmpNella notte di lunedì 14 luglio sono stati raggiunti due importanti accordi che hanno permesso di chiudere presso la Regione Emilia Romagna la procedura in base alla Legge 223 avviata dall’Azienda per Banca Monte Parma.

Le Segreterie Nazionali e le Delegazioni di Gruppo hanno firmato l’accordo in merito agli esuberi con il ricorso a pensionamenti a livello di Gruppo.

L’intesa raggiunta prevede la possibilità, per coloro che maturano i requisiti pensionistici entro il 31 dicembre 2015, di presentare entro il 6 ottobre richiesta di risoluzione del rapporto di lavoro con riconoscimento dell’incentivo del 75% della Retribuzione Annua Lorda. L’uscita avverrà a partire dal 1° dicembre 2014 o dal mese successivo alla maturazione del requisito pensionistico.

Qualora non si raggiungessero 28 adesioni, necessarie a coprire il numero degli esuberi previsti, saranno attivati i pensionamenti obbligatori a livello di Gruppo.

E’ stata inoltre firmato unitariamente alle RSA aziendali l’accordo di armonizzazione che prevede l’applicazione al personale di Banca Monte Parma, a partire dal 1° maggio 2014, dei trattamenti economici e normativi di Gruppo e l’erogazione di un assegno ad personam non assorbibile che riconosce alcune voci retributive aziendali che erano state disdettate unilateralmente dall’Azienda.

Con la firma dell’accordo sugli esuberi abbiamo confermato soluzioni a livello di Gruppo socialmente sostenibili, in coerenza con le intese finora raggiunte.

CLICK QUI PER IL TESTO DEL COMUNICATO IN FORMATO STAMPABILE

CLICK QUI PER IL TESTO DEGLI ACCORDI

 

La nuova Guida alla Previdenza Complementare

guida previdenza complementarePubblichiamo la nuova edizione completamente rivista e aggiornata della nostra Guida alla Previdenza Complementare. Nella guida, oltre a tutte le normative generali, potete trovare il dettaglio di quanto previsto dai principali Fondi di Previdenza Complementare presenti nel Gruppo Intesa Sanpaolo.

Come sempre il nostro esperto Giampiero Reccagni è a vostra disposizione per approfondimenti e consulenze personalizzate. Trovate i suoi riferimenti nella pagina della guida.

CLICK QUI PER ACCEDERE ALLA GUIDA

Fondo Pensioni SanPaolo Imi: andamento finanziario positivo

PensioniLa riunione Consiliare è servita principalmente per fare il punto sull’andamento degli investimenti finanziari e per prendere atto dell’entrata in vigore della Legge 89/2014 che, fra le altre disposizioni, ha aumentato la tassazione sui rendimenti dei fondi pensione all’11,5%.
Con riferimento alla gestione finanziaria, la Funzione Finanza del Fondo ha fornito un’analisi sull’andamento dei principali mercati finanziari e delle più importanti asset class che compongono il portafoglio dei diversi comparti.
I rendimenti registrati  alla data del 31 maggio, al netto degli effetti fiscali e dei costi amministrativi, hanno confermato il positivo andamento dei diversi comparti, tutti con performance superiori ai benchmark di riferimento, fatta eccezione per quello “etico” che registra un delta negativo di limitato valore (-0,20%).

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

Minirassegna stampa. Megale: l’ABI nella sua Assemblea annuale mostra pensiero corto

Ieri c’è stata l’Assemblea annuale dell’ABI. Ecco le news…

 abi“…se i sindacati a Visco hanno riservato molti plausi, per Patuelli la musica è diversa. Il segretario generale della Fisac-Cgil, Agostino Megale, ha giudicato la sua relazione “debole e incerta sul ruolo che le banche dovrebbero svolgere al sesto anno della crisi più lunga e più dura dal dopoguerra per mettere il Paese in condizione di uscire dal tunnel degli zero virgola di crescita e, dopo aver perso 10 punti di Pil, riaprire i rubinetti del credito per rilanciare gli investimenti e creare buona occupazione”. “Un’Abi chiusa in se stessa – sostiene il sindacalista – un’Abi dal pensiero corto che non può pensare di risolvere i problemi del settore, a partire dalla crescita enorme delle sofferenze bancarie e della bassa redditività, con meno occupazione e riduzione del potere d’acquisto dei salari. Ciò che serve è una netta inversione di tendenza, con al centro un modello di banca al servizio dell’economia reale, sapendo che la nostra piattaforma per il rinnovo del contratto è il punto di riferimento per tutta la categoria”.”
Click qui per l’articolo completo

Rimandata al 23 luglio l’elezione del capo delegazione ABI per le trattative sindacali.
Click qui per l’articolo completo del Sole 24 ore

Aggiornamento elenco filiali banca estesa

2014-07-11_081257L’azienda ci ha fornito la lista aggiornata delle filiali che partiranno con l’orario esteso nel periodo settembre – novembre prossimo.

 

CLICK QUI PER L’ELENCO DELLE FILIALI

 

 

Minirassegna stampa: la conoscenza delle questioni economiche

Giovani ed economiaMentre ABI e le sue associate si esercitano sull’evoluzione del mercato, sulle esigenze della clientela rispetto a prodotti e consulenze via via più raffinate e sull’inadeguatezza dei propri dipendenti a cogliere le spinte e le sfide dell’innovazione, un articolo del Sole 24 ore on-line dell’8 luglio scoperchia l’imbarazzante verità sul reale rapporto tra gli italiani e l’economia e la finanza. E non stiamo parlando della fascia degli ultrasessantenni. Un quadro certamente molto preoccupante per il paese tutto, ma anche nello specifico per il nostro settore e per come viene invece immaginato dagli strateghi delle banche…

Click qui per: Gli adolescenti ignorano le regole di economia e finanza

Minirassegna stampa. Road show per la banca del futuro

rassegna stampaSul Sole 24 ore di oggi 9 luglio un articolo sulla conferenza stampa tenuta ieri dalle Segreterie nazionali nell’ambito delle iniziative legate al rinnovo del CCNL

CLICK QUI PER L’ARTICOLO

 

Incontro con il nuovo COO: centrale il confronto

lodesaniIn data odierna, abbiamo incontrato Eliano Omar Lodesani, nuovo Chief Operating Officier del nostro Gruppo.

Abbiamo rappresentato la necessità di uscire da logiche emergenziali ed affrontare in maniera costruttiva i temi ancora aperti:

In un ottica di più ampio respiro, è stata rappresentata la volontà di proseguire nel miglioramento e nell’evoluzione del sistema di welfare aziendale.

Abbiamo evidenziato il perdurare di indebite pressioni commerciali in diverse realtà del territorio, che stanno inquinando il clima aziendale, in una fase già critica del mercato.

Il COO, nel confermare la centralità del confronto sindacale, ha rimarcato la priorità del Piano d’impresa sulla salvaguardia dei livelli occupazionali attraverso la ricerca di nuovi spazi di ricavi per il Gruppo.

L’Azienda si è impegnata a mantenere costante l’aggiornamento sulle fasi evolutive del Piano Industriale.

CLICK QUI PER IL COMUNICATO IN FORMATO PDF

 

Nota tecnica sul nostro sito

barra socialAlcuni utenti ci hanno segnalato che, in caso si utilizzi uno schermo di piccole dimensioni, la barra che compare a sinistra (utilizzabile per condivisioni, invii e stampa delle news presenti sul sito) si sovrappone al testo visualizzato e ne rende difficoltosa la lettura.

Si può ovviare molto facilmente a questo inconveniente. Per far “scomparire” la barra in questione è sufficiente passare con il mouse sulla barra medesima e cliccare sul triangolino grigio (orientato verso l’esterno del video) che compare in basso al di sotto di essa. Se si desidera che la barra ricompaia basta passare con il mouse nella zona sinistra del video: in alto apparirà un triangolino grigio orientato verso l’interno. Cliccando sul triangolino la barra riapparirà.

Click qui per un’immagine esplicativa

 

In ogni caso, compatibilmente con l’evoluzione degli strumenti software, valuteremo anche altre soluzioni per le funzionalità di condivisione e stampa.

Megale: Abi cambi atteggiamento su contratto o sarà conflitto

bank“Serve un deciso cambio di rotta nella trattativa per il rinnovo del contratto o altrimenti sarà conflitto”. E’ il messaggio lanciato ieri dal segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, all’Abi in merito al negoziato per il rinnovo del contratto nazionale per i 300 mila bancari italiani, a pochi giorni dall’assemblea annuale dell’associazione bancaria. Un ‘avvertimento’, quello del leader della categoria dei lavoratori del credito della Cgil, promosso in occasione della presentazione del documento dal titolo ‘Un modello di banca al servizio dell’occupazione e del paese’ sottoscritto da Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Dircredito, Ugl Credito e Sinfub sul nuovo modello di business per le banche.

CLICK QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

FISAC Monitor: l’andamento dei gruppi Bancari nel primo trimestre

monitor 1 2014La progressiva contrazione dei ricavi da interesse – complice la contestuale riduzione del credito, l’aumento dei crediti «non performanti» e la dinamica dei tassi – pare assestata e viene compensata (del tutto o in parte) da ricavi da Commissione ed attività finanziaria; quest’ultima instabile e discontinua tra i periodi.
Si ricompongono gli equilibri tra le fonti di ricavo che nel 2013 si equivalgono tra di loro (interessi e altri ricavi) rimandando ad una situazione già realizzata ante crisi.
La progressiva dinamica negativa della qualità del credito impone un aumento esponenziale delle rettifiche su crediti ancorchè ridimensionate nel primo trimestre di quest’anno.
Queste vanificano l’effetto della riduzione dei costi ed insieme (costi e rettifiche) assorbono la totalità dei ricavi. Nel primo trimestre 2014 questo fenomeno è attenuato.
Il primo trimestre 2014 – per i primi 7 Gruppi – si presenta positivo sul versante dei ricavi: insieme questi registrano più di 13 mld di ricavi lordi. I costi operativi (sotto controllo) per 7,8 mld consentono un risultato operativo ante rettifiche superiore ai 5 mld.
Minori rettifiche su crediti (comunque pari a 3,2 mld per questi Gruppi) consentono un risultato netto positivo per 1,2 mld.

Scarica il documento

Scadenze: qual è l’ultimo termine per l’opzione premio aziendale e conto sociale?

opzioni04/08/2014     PREMIO AZIENDALE E CONTO SOCIALE

Ultimo termine per:

.

Minirassegna stampa: il rapporto tra banche e clienti

banca-300x224Il Sole 24 ore di sabato 5 luglio ha dedicato uno speciale di 4 pagine al rapporto tra banche e clienti. Una serie di articoli interessanti (e controversi) che vanno dal tasso di usura alla formazione dei dipendenti. Ve li proponiamo tramite 5 link che trovate qui di seguito.

Le mosse per schivare usura (e altro)

Prospetto per far valere le proprie ragioni

Il tasso di mora eccessivo (e altro)

Allo sportello l’allerta è massima

Il cittadino più attento sul versante delle tutele

8 luglio: conferenza stampa sulla proposta sindacale per un nuovo modello di banca

8 luglioUn modello di banca al servizio dell’occupazione e del paese”. Nei giorni caldi della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale, i sindacati del credito promuovono un’iniziativa che si terrà martedì 8 luglio a Roma presso l’Hotel NH in corso d’Italia 1 dalle ore 11 alle ore 13. Le sigle Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Dircredito, Ugl Credito e Sinfub presenteranno alla stampa il documento unitario sul nuovo modello di business per gli istituti: una proposta che i sindacati del credito mettono al centro, insieme alla piattaforma sindacale, del rinnovo del contratto nazionale per i 300 mila bancari italiani. Martedì 8 luglio la presentazione del documento sarà a cura dei segretari generali: Lando Sileoni (Fabi), Giulio Romani (Fiba Cisl), Agostino Megale (Fisac Cgil), Massimo Masi (Uilca), Maurizio Arena (Dircredito), Fabio Verelli (Ugl Credito), Pietro Pisani (Sinfub). Discuteranno della proposta, inoltre, anche i professori Silvano Andriani (presidente Cespi) e Giuseppe Lusignani.

Click qui per la locandina

Assegni di studio: dall’8 luglio attiva la procedura di richiesta

assegni di studioDa domani e fino al 30 settembre sarà attiva la procedura per la richiesta assegni di studio per i figli relativa alle scuole medie inferiori e superiori per l’anno scolastico 2013/14.

Nel ricordarvi che potete consultare la nostra Guida in materia (click qui per accedervi) e che come sempre la nostra esperta Claudia Stoppato è a vostra disposizione per consulenze e approfondimenti, vi riportiamo qui di seguito la relativa news aziendale.

Fino al 30 settembre è possibile inserire le domande per l’anno scolastico 2013/2014.
L’Amministrazione del Personale segnala che da domani 8 luglio è possibile inserire le richieste relative all’anno scolastico 2013/2014 (scuole medie inferiori e superiori) utilizzando l’applicativo “Richiesta assegni di studio” disponibile nella nostra Intranet in Persona > Presenze e retribuzioni > Assegni di studio.
Le tipologie di borse di studio che possono essere richieste in periodi diversi dell’anno sono unicamente quelle previste dall’art. 62 del CCNL 19 gennaio 2012.
Dalla sezione si accede direttamente all’applicazione, che rimarrà a disposizione dei colleghi fino al 30 settembre, selezionando l’icona di Intesap e seguendo il percorso Employee Self Service > Sportello Dipendente.
E’ possibile inoltre consultare le FAQ – domande e risposte sui quesiti più ricorrenti.
Per un corretto utilizzo dell’applicativo è disponibile il “manuale operativo richiesta assegni di studio” in “Sportello Dipendente” di Intesap, che illustra le funzionalità a disposizione dei colleghi tra le quali, ad esempio, la possibilità di visualizzare lo stato delle richieste inserite.
Per poter essere regolarmente riconosciute le richieste inserite dovranno trovarsi nello stato “Inviataentro il 30 settembre 2014.  Le richieste non inserite, o che si troveranno unicamente nello stato “Salvata” dopo tale termine, non dando titolo al beneficio, non saranno prese in considerazione.
Solo in caso di impossibilità all’utilizzo della procedura online (es. personale lungo assente o privo di accesso alla Intranet aziendale) potrà essere utilizzata la modalità di invio della richiesta in formato cartaceo.
Per eventuali esigenze di assistenza operativa e gestionale è attivo il Ticket Web (box Help Desk dell’home page Intranet > Ticket Web > PERSONALE/INTESAP e Problema > X05 – AdP ASSEGNI DI STUDIO).

Minirassegna stampa: CCNL, il risparmio degli italiani, gli utili delle banche, POS o non POS…

rassegnastampaMinirassegna stampa. (Click sui titoli per accedere ai vari articoli)

Dal Sole 24 ore del 1° luglio: L’ABI rilancia sul contratto

Dal Sole 24 ore del 3 luglio: Più risparmio per le famiglie: come cambia il portafoglio

Dal Sole 24 ore del 4 luglio: Le banche tornano a fare utili

Dal Sole 24 ore del 1° luglio: Autonomi all’attacco sul POS

Dalla Stampa del 4 luglio: Se la banca offre il POS senza spese

 

Ottimo risultato nelle elezioni FSI: grazie!

1376991108-61-grazieIn questi giorni è stato completato lo spoglio delle schede per le elezioni per il Fondo Sanitario Integrativo, i cui risultati dettagliati saranno pubblicati nei prossimi giorni sul sito del FSI. 

La lista FISAC-CGIL, grazie al vostro sostegno, ha ottenuto il numero più alto di voti arrivando al 1° posto sia nel Consiglio di Amministrazione sia in quello dell’Assemblea dei Delegati, nonché con la lista unitaria per il Collegio dei Sindaci. 

Consiglio di Amministrazione
Lista FISAC-CGIL: 6.018 voti

Assemblea dei Delegati
Lista FISAC-CGIL: 6.062 voti

Collegio dei Sindaci (unico per iscritti in servizio e quiescenti)
Lista DIRCREDITO-FABI-FIBA-FISAC-SINFUB-UGL-UILCA: 24.251 voti

CLICK QUI PER I DETTAGLI

CCNL ABI: Ad oggi le posizioni sono inconciliabili

inconciliabileIl 30 giugno si è svolta l’ultima riunione già programmata con ABI per la prosecuzione del confronto sul rinnovo del CCNL, durante la quale le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito che la discussione non può che partire dalla piattaforma presentata unitariamente dal Sindacato.
Due appaiono le condizioni imprescindibili per un confronto costruttivo: il cambiamento dell’approccio e delle posizioni da parte di ABI ed il rispetto degli accordi nazionali sottoscritti.
Per il sindacato, i patti sottoscritti si rispettano in modo pieno e completo, a partire dal contratto nazionale in scadenza, applicando e rendendo concreto quanto previsto in tema di EDR e della sua tabellizzazione. Soprattutto non si possono immaginare politiche che scardinino l’area contrattuale anziché rafforzarla.

CLICK QUI PER I DETTAGLI

E’ partita il primo luglio la procedura aziendale assegni familiari 2014-2015

assegni familiari 2014Come preannunciato dalla nostra comunicazione del 12 giugno, è partita la procedura aziendale per la richiesta assegni familiari.

Nel ricordarvi la nostra Guida in materia (click qui per accedervi e per i riferimenti della nostra esperta Claudia Stoppato), vi riportiamo qui di seguito il testo della relativa comunicazione aziendale.

 

Il periodo di riferimento per la domanda di assegno corrente è luglio 2014 – giugno 2015

Con la circolare n. 76 dell’11 giugno 2014 l’INPS rende noti i nuovi livelli reddituali ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare.

Gli aventi diritto possono presentare la domanda valida per il periodo “anf” in corso grazie all’applicazione disponibile dal 1° luglio su Intesap, seguendo il percorso Employee Self Service > Sportello Dipendente > Richiesta Assegni Nucleo Familiare.

Per poter essere regolarmente gestite, le richieste dovranno trovarsi nello stato “Inviata”: quelle che non saranno confermate entro la fine del periodo “anf” in corso, o che si troveranno in stato “Bozza” al 30 giugno 2015, verranno cancellate dagli archivi.

Per il riconoscimento del diritto, la modulistica “anf” firmata e corredata dal frontespizio di inoltro, completa di autocertificazione del nucleo familiare e dell’eventuale autorizzazione INPS per i casi indicati nella normativa dell’Ente INPS, va sempre spedita a: Intesa Sanpaolo Group Services Direzione Centrale Personale e Organizzazione Amministrazione del Personale Via Nizza 262/2 – Palazzo Uffici Lingotto 10126 – Torino

Le domande pervenute non corrette o non corredate dalla documentazione a supporto saranno processate con priorità inferiore rispetto a quelle regolari e complete.

I moduli stampati dall’applicazione non sono modificabili: rettifiche manuali invalideranno la richiesta di riconoscimento degli assegni.

Il solo personale lungo-assente o non vedente è esonerato dall’utilizzo dell’applicativo online: le domande dovranno essere presentate sul modello “Anf/dip cod.Sr16″ compilato manualmente e corredato da autocertificazione del nucleo familiare.

In merito alle operazioni di invio delle domande di assegno, l’Amministrazione del Personale precisa che: – non è consentito inserire richieste per familiari non censiti in SAP – per i familiari censiti occorre che sia sempre valorizzato il rispettivo codice fiscale.

In assenza del codice fiscale, il familiare non sarà visibile all’interno del nucleo “anf”. Pertanto è necessario accedere a Intesap > Sportello dipendente e aggiornare la posizione utilizzando la procedura “Gestione Nucleo Familiare e Richiesta Detrazioni Fiscali”. Successivamente si potrà inserire regolarmente la richiesta di Assegni per il nucleo familiare. Il richiedente viene invece compreso nel nucleo “anf” di default direttamente dall’applicativo e verrà stampato automaticamente nella domanda “anf”.

Per un corretto utilizzo del nuovo applicativo è disponibile il manuale operativo in “Sportello Dipendente” di Intesap, che illustra tutte le funzionalità a disposizione dei colleghi tra cui, ad esempio, la possibilità di richiedere online domande riferite a periodi “anf” arretrati.

Per l’assistenza operativa e gestionale sugli assegni per il nucleo familiare è attivo il Ticket Web, disponibile al percorso Help Desk > Ticket Web > Crea Ticket Web, selezionando Servizio > PERSONALE/INTESAP > Problema X04- AdP A.N.F. ASSEGNI NUCLEO FAMILIARE.

Nella sezione Intranet “Assegni familiari”, in Persona > Presenze e Retribuzioni, sono disponibili i link, le informazioni sulla normativa e i quesiti più ricorrenti.