ISPF – Contro le botte e i veleni la nostra cronaca della manifestazione di sabato 25 ottobre

Contro le botte e i veleni la nostra cronaca della manifestazione di sabato 25 ottobre 2014

Clicca per leggere Contro le botte e i veleni

e per vedere le foto

Foto 25 ottobre Fisac Emilia Romagna

 

ISPF: PRESENTAZIONE PROGETTO EVOLUZIONE RETE DIRETTA

Il progetto di sviluppo della Rete Diretta ISPF : 

  • la creazione di un gruppo di esperti per i prodotti ISPF a supporto della Banca e la definizione di uno specifico MODELLO DI SERVIZIO

  • l’ ampliamento del portafoglio dei prodotti per favorire ulteriori sviluppi commerciali

  • industrializzazione dell’approccio commerciale alla clientela extra captive

  • la ristrutturazione della Rete Diretta per favorire una maggiore vicinanza fisica con la BdT(Area e Regioni) ed una più coerente copertura territoriale

 

CLICCA QUI
PER Presentazione evoluzione ret ISPF lug 2014

“TDB: dialogo sui diritti” aperiodico a cura RSA ISPF CARISBO

  • IL I° NUMERO DELL’ APERIODICO “TABLEAU DE BORD: DIALOGO SUI DIRITTI”, LA DICHIARAZIONE D’ INTENTI
  • PARLIAMO DI PERFORMER: QUALCHE SPUNTO DI RIFLESSIONE
  • RINNOVO CCNL, COMINCIANO LE ASSEMBLEE PER LA PRESENTAZIONE DELLA PIATTAFORMA DEI  LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI DEL CREDITO: DI COSA PARLIAMO, DOVE E QUANDO
  • 1 MAGGIO FESTA DEL LAVORO E DEI LAVORATORI E IL RICORDO DI PORTELLA DELLA GINESTRA
  • SPAZIO LIBERO: VUOI CONTRIBUIRE CON IDEE, DOMANDE , NOTIZIE, CONSIDERAZIONI? QUESTO E’ LO SPAZIO GIUSTO PER TE!

TDB dialogo sui diritti
TDB immage

ISPF: incontro semestrale

Semestrale ISPF- Clicca quiSemestrale ISPF le valutazione  dell’Azienda sui risultati raggiunti nel 2013 e i futuri propositi:
  • ottima riuscita dell’operazione di integrazione societaria
  • significativi segnali di ripresa della parte del credito al consumo extracaptive che evidenziano un trend positivo
  • investimenti sulla formazione e l’esperienza di Nextperiance
  • valorizzazione del merito e delle competenze
Abbiamo apprezzato l’ orientamento aziendale  ma auspichiamo che ai presupposti seguano atteggiamenti e azioni  coerenti e abbiamo espresso le nostre osservazioni su alcuni temi :
  • Part time
  • Richieste di trasferimento
  • Organizzazione del lavoro
  • Pulizia degli Uffici
LA LETTERA: abbiamo consegnato all’Azienda una lettera con la quale richiediamo la disponibilità a trovare una soluzione per tutti i colleghi/e che in passato, non avendo potuto accedere al plafond, hanno acceso un mutuo per l’acquisto della prima casa presso una Banca del Gruppo: la fedeltà al Gruppo deve premiare non penalizzare!

Congelamento pagine NEOS, CENTRO LEASING, LEASINT

Neos Finance  è stata fusa per incorporazione in Centro Leasing, a sua volta incorporato in Intesa Sanpaolo e poi scorporato in Leasint a sua volta incorporata in Mediocredito. In ragione di ciò le pagine del nostro sito dedicate a Neos Finance, Centro Leasing e Leasint non verranno più aggiornate, e verranno conglobate in quella di Mediocredito, dove continuerà ad essere possibile la consultazione dei documenti fin qui pubblicati.

One billion rising

 

 

 

Uomo fai ballare il neurone

Ogni minuto nel mondo un uomo usa violenza nei confronti di una Donna a prescindere dalla sua età,

ogni giorno uomini con la u minuscola si macchiano di efferati crimini nei confronti del mondo femminile.

Ogni giorno è un buon giorno per spezzare questa catena perversa di violenze e soprusi,

ogni giorno è un buon giorno per fermare la mano del carnefice,

ogni giorno è un buon giorno per cambiare.

Cambiare perché siamo noi Uomini a dover cambiare,

cambiare perché il problema è dentro di noi,

cambiare perché il rispetto non sia solo una parola ma diventi realtà.

Allora oggi facciamo ballare il neurone,

per farlo danzare ogni giorno e per far sì che ieri sia stato l’ultimo giorno di lutto.

Nazario Luciani

Chi ben comincia è a metà dell’opera

La Funzione responsabile di Capogruppo ritiene questa lungimirante scelta comunicativa propedeutica a far sì che le lavoratrici e i lavoratori si sentano a pieno titolo protagonisti della nuova Società? É lecito domandarsi il perché di questa scelta?

Clicca qui per continuare a leggere

#sciopero: le iniziative a Bologna

Vi segnaliamo due importanti iniziative che si svolgeranno a Bologna il 30 e il 31 ottobre 2013 :

30 OTTOBRE 2013 presidio a Bologna con distribuzione di volantini alla cittadinanza:

in Piazza Minghetti dalle ore 13 alle ore 15 

( in caso di pioggia sotto al portico delle sede di Bologna della Carisbo, in via Farini nr.22)iniziative Bologna

31 OTTOBRE 2013 presidio a Ravenna, in concomitanza con lo sciopero generale dei lavoratori del credito

in Piazza Garibaldi alle ore 10,30  di fronte alla Cassa di Risparmio di Ravenna la banca del presidente dell’ Abi

I lavoratori e le lavoratrici che vorranno partecipare possono comunicare la loro adesione alle OSL

#sciopero clicca qui per le iniziative a Bologna

ABI DISDETTA: QUALI SONO LE CONSEGUENZE?

ABI didetta Lo sciopero del 31 ottobre deve essere la risposta di tutta la categoria: dobbiamo mostrarci uniti e mostrare una
netta opposizione alla strada intrapresa da ABI e dalle Banche. Crediamo che l’ABI e le Banche debbano fare
delle serie riflessioni sulle reali capacità dimostrate dai manager nel creare valore e non limitarsi a scaricare sui lavoratori il peso della crisi.

Vi invitiamo a partecipare tutti alle assemblee territoriali per approfondire questi temi.

Per il territorio di Bologna le assemblee si svolgeranno con il seguente calendario:
Bologna sede ISPF e NEOS, personale full time e part time:
Giovedì 24 Ottobre 2013 dalle ore 8.30 alle 10.30, presso il Cinema Galliera, via Matteotti 25 Bologna
Bologna Filiale ISPF, personale full time:
Martedì 29 Ottobre 2013 dalle ore 14.45 alle 17.00, presso il Cinema Galliera, via Matteotti 25 Bologna

ABI disdetta-Clicca per leggere il volantino

Verso lo sciopero del 31 Ottobre

La ricetta di ABI per uscire dalla crisi del settore del credito ne ribalta il peso esclusivamente  sulla vita dei  Lavoratori e delle Lavoratrici: siamo anziani, poco flessibili, poco formati, troppo pagati, eccessivamente tutelati, indisponibili al cambiamento ma soprattutto tanti, troppi, molti, in più…! Nessun riferimento agli sfrontati compensi che vengono elargiti alla classe manageriale delle Banche!

La disdetta del contratto da parte di ABI rappresenta un attacco senza precedenti al mondo del lavoro del credito: dobbiamo rispedire al mittente la minaccia!

Clicca qui per leggere il volantino

ISPF Riorganizzazione: dopo tre mesi ancora troppi dubbi!

Immagine volantino Luglio

Più che troppi troppo pochi: esuberi che  lavorano molto e guai se non ci fossero, malgrado quella  logica della riduzione dei costi che non da valore al LAVORO

Trasferimenti bloccati perchè le persone sono ancora indispensabili “al momento” o  perchè si deve ancora definire il da farsi. 

Part time e solidarietà difensiva volontaria: si firmano accordi in Capogruppo ma in ISPF  verranno concessi? 

Dopo tre mesi le attività del captive e quelle dell’ extracaptive sono ancora separate, come le persone: due società in una!

E ancora disorganizzazione, mancanza di presidio e di strategie.

A queste domande chiediamo delle risposte!

Clicca qui per leggere Riorganizzazione: dopo tre mesi ancora troppi dubbi! 

ISPF PREMIARE O DIVIDERE?

Siamo in tempi in cui per l’Azienda la logica degli esuberi sembra essere l’unica modalità per realizzare il taglio dei costi, solo che a farne le spese sono sempre i lavoratori e le lavoratrici: si lavora troppo e si lavora male! 
Si fanno bei progetti formativi finanziati per accompagnare il cambiamento e l’integrazione, per creare una nuova identità societaria  e poi manca la  coerenza nella quotidianità lavorativa e prevalgono le modalità inique di un ciclo premiante che accentua le divisioni ma non genera maggiore produttività.

Neos-ISPF: firmato l’ Accordo!

2013-04-20_215700Nel pomeriggio di giovedì 18 aprile 2013 abbiamo sottoscritto l’accordo relativo alla procedura  di trasferimento del ramo consumo di Neos Finance S.p.A. in Intesa Sanpaolo Personal Finance S.p.A.Tale accordo conclude la procedura avviata per Neos e ISPF trovando, come da nostra richiesta, una soluzione degli esuberi all’interno del Gruppo.Conferma per tutti i lavoratori e le lavoratrici di Neos-ISPF i complessivi trattamenti economici e normativi, Previdenza complementare, Assistenza sanitaria Integrativa, condizioni agevolate, part- time, le tutele normative ed economiche previste dall’Accordo 19 ottobre 2012 in merito alla mobilità per la ricollocazione degli esuberi stimati dall’Azienda e le garanzie previste  dal CCNL.Abbiamo concordato, per i lavoratori e le lavoratrici che verranno ricollocati nel Gruppo, interventi formativi di riconversione/riqualificazione e richiesto di tener conto, nella gestione dell’applicazione degli accordi citati, delle condizioni personali e/o famigliari del personale interessato.

Clicca qui per leggere l’articolo

Neos: quello che si sa e non si dice…

neos quello che si sa e non si diceGiorni intensi per i lavoratori e le lavoratrici di Neos, tutti a lavorare per il “Progetto fusione” anche oltre il normale orario di lavoro senza corrispondente retribuzione, dopo il blocco degli straordinari.

E poi ancora per aggiungere  incertezza sull’ incertezza le Voci corrono:

  • Ci sarà una fusione?
  • Ci sarà una scissione con cessione di ramo d’azienda?
  • O ci sarà ancora una cessione con fusione? O uno scorporo?

Abbiamo scritto all’Azienda per avere chiarimenti formali e per denunciare ciò che è evidente agli occhi di tutti, nell’interesse di tutti i lavoratori e le lavoratrici che da mesi vivono in uno stato di agitazione perenne.